Installazione dei dispositivi di lettura sui mezzi di raccolta rifiuti e tecnologie associate

Sistemi di monitoraggio e pianificazione delle operazioni di raccolta rifiuti basate sulla tecnologia GIS, il tutto associato a moderni dispositivi la cui parte hardware è messa a punto da Winit, mentre quella software proviene dal lavoro di I&S.

Rendicontazione svuotamenti, percorsi personalizzati e ottimizzati, semplicità di lettura dei trasponder RFID, vantaggi per i cittadini e miglioramento delle condizioni di lavoro degli operatori ecologici.

Soluzioni integrate per ogni esigenza di raccolta, in piccoli e grandi centri, così come in zone di campagna e aree difficili da raggiungere.

Svuotamenti e identificazione automatizzata dei trasponder RFID

La tecnologia utilizzata per mediare le operazioni di svuotamento, il conteggio dei bidoni e la certificazione dell’avvenuto ritiro è quella RFID UHF, specifica per le letture a distanza da bordo mezzo, che sfrutta le bande 860-960 MHz ad alta frequenza. Tali dispositivi sono in grado di effettuare il check su contenitori, bidoni e persino sacchetti, caratterizzati da diverse dimensioni e tipologie di materiale.

Bidoni differenziata

La raccolta porta a porta viene in questo modo monitorata in ogni sua fase, garantendo una tariffazione precisa basata su un sistema di geo-localizzazione in remoto e dalla corretta associazione al proprietario del sacchetto.

La struttura del dispositivo, certificata IP68, si caratterizza per la presenza di una pulsantiera dedicata IP65, dotata di indicatori visivi e acustici. Tale strumentazione può essere installata a bordo mezzo in diverse posizioni, a seconda delle necessità e dello specifico utilizzo. L’antenna può ad esempio essere piazzata nei pressi del volta-cassonetti o in corrispondenza di uno dei due lati del camion, mentre la pulsantiera può trovare posto sia all’interno che all’esterno della cabina. Alcune versioni prevedono anche la presenza di un display, tuttavia questo aspetto non risulta indispensabile.

La configurazione del sistema di svuotamento avviene da remoto, così come gli aggiornamenti associati, e le sue performance possono essere implementate dall’abbinamento a specifici sistemi di pesatura dei sacchetti.
Le letture possono essere avviate manualmente o in automatico e l’operatore ha la possibilità di inviare al centro di coordinamento comunicazioni inerenti  eventuali problematiche o anomalie riscontrate, come la presenza di sacchetti o rifiuti non conformi.
La potenza del segnale è regolabile a piacimento e l’antenna trasmette in modo bi-direzionale le informazioni alla centrale, integrandole anche con quelle relative a liste dinamiche, anti-taccheggio, doppie letture, black list e white list.

Tutte le letture vengono geo-localizzate e trasmesse alla relativa sala di controllo in tempo reale, in questo modo è possibile anche individuare contenitori rubati o che necessitano di interventi di manutenzione.
Il sistema fisso di lettura prevede anche la riprogrammazione dei codici EPC in seguito ad errori, la protezione dei codici privi di PIN e la lettura EPC/TID con relativa verifica di protezione.