Co-pilota e raccolta assistita di ultima generazione

La tecnologia e la professionalità di Svuotamentocerto hanno permesso a numerose realtà specializzate nella raccolta dei rifiuti di ottimizzare le tempistiche e le tecniche. Tra queste ad esempio Fiemme Servizi, Econord, Contarina e Ponte Servizi, solo per citarne alcune.

Al centro del lavoro mediato dai dispositivi Svuotamentocerto è presente un sistema di lettura e rilevazione degli svuotamenti, messo a punto da Winit e I&S, curatori rispettivamente della parte hardware e software del progetto. Ciascun trasponder RFID, installato sul sacchetto o sul bidone, può essere letto dall’operatore tramite un lettore portatile personale oppure direttamente dall’automezzo tramite lettori fissi.

L’alta tecnologia al servizio delle comunità è in grado di migliorare la qualità della vita degli operatori ambientali e di implementare i vantaggi per le aziende coinvolte nella raccolta e nel riciclo dei rifiuti.

Navigazione assistita: tecnologia, caratteristiche e funzioni

Navigazione assistitaLe strumentazioni messe a disposizione da Svuotamentocerto ricoprono, tra gli altri, il ruolo di assistente alla guida per chiunque si occupi di portare a compimento giri di raccolta dei rifiuti. Un valido aiuto che va ben oltre la funzione di navigatore satellitare, ma sfrutta in toto le potenzialità del sistema GIS. Questo consente di raccogliere dati, rielaborarli ed utilizzarli al fine di ottimizzare l’itinerario da seguire durante la raccolta. Ciascuna mappa viene condivisa tra centrale operativa e mezzi impegnati nella raccolta, potendo anche essere modificata in tempo reale nel caso si dovessero verificare degli imprevisti (es. Strada temporaneamente chiusa per cantiere).

La connettività WiFi disponibile nella zona destinata al rimessaggio degli automezzi permette un aggiornamento automatico delle informazioni e dei percorsi, mentre la connettività tramite SIM card consente di intervenire sulle mappe anche in mobilità. Nel caso ad esempio uno dei mezzi dovesse riscontrare dei problemi è possibile trasferire la missione non ancora portata a termine a un altro veicolo.

Ogni operatore, durante la propria giornata di lavoro, viene assistito costantemente tramite dispositivi all’avanguardia, in grado di guidarlo in modo preciso su quando e dove fermarsi per la raccolta. L’interazione con il device avviene tramite un’interfaccia ben strutturata e semplice da comprendere, nonché per mezzo di un assistente vocale estremamente preciso e ottimizzato per questo specifico utilizzo.

Sull’ampio display sono indicati anticipi o ritardi sulle tempistiche progettate, percentuale di completamento del singolo giro di raccolta ed eventuali comunicazioni da parte della centrale operativa. Questi ultimi possono essere visualizzati tramite comunicazione testuale o mediante l’inserimento di nuovi target inseriti all’interno della mappa di riferimento, il tutto in tempo reale.

Nell’eventualità che l’autista si allontani dal percorso predefinito, può inserire la motivazione della deviazione o segnalare eventuali anomalie al quartier generale, come ad esempio assenza di varchi percorribili o presenza di rifiuti abbandonati lungo la strada.
Il tutto è associato al continuo monitoraggio della situazione inerente alla raccolta della spazzatura e allo svuotamento di ogni contenitore dotato di trasponder presente lungo il percorso.